Meloni si candida a "governare Paese" e frena su Draghi al Colle

·1 minuto per la lettura

AGI - Giorgia Meloni si prepara a "governare la nazione". la leader di Fratelli d'Italia lo dice nel corso di un lungo faccia a faccia con Lucia Annunziata, su Rai 3, senza trascurare i rapporti interni a un centrodestra che vede il suo partito all'opposizione mentre Lega e Forza Italia sostengono il governo Draghi.

"C'e' bisogno d un partito di destra, di un partito che difenda l'interesse nazionale italiano", sottolinea Meloni: "La Lega è più legata alla dimensione territoriale, mentre FdI è legata a una dimensione nazionale. Ad esempio la Lega difese l'indipendenza della Catalogna, ma per me questa cosa non esiste.

Esiste lo Stato nazionale, vi sono punti di contatto, ma FdI ha un ancoraggio maggiore". In ogni caso, Meloni aggiunge che fra Fratelli d'Italia e Lega "ci sono punti di contatto e credo che governeremo insieme".

Questo, ovviamente, dopo la fine del governo Draghi. Una fine che le parole di Matteo Salvini sulla mission dell'esecutivo e la candidatura di Draghi al Quirinale sembrano anticipare rispetto al 2023. Meloni, sulla possibilità di un suo voto per far salire l'ex governatore della Bce sul Colle, non si sbilancia. 

"Non ho fatto una scelta sul nome del futuro presidente della Repubblica. Se Draghi diventasse presidente si andrebbe a votare, ma non ho elementi per dire che Fratelli d'Italia potrebbe sostenerlo. Cerco di valutare la sua figura, sicuramente autorevole, e dico che l'autorevolezza è una bella cosa ma va esercitata".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli