Meloni: "Su autonomia non capisco comportamento Zaia e Lega"

webinfo@adnkronos.com

"Non capisco il comportamento della Lega e questa intervista di Zaia dopo la grande prova di unità che avevamo dato con l'indicazione unitaria dei candidati presidenti in tutte le elezioni regionali". È quanto ha detto a Bari il presidente di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni, interpellata dalla stampa dopo essere arrivata alla conferenza stampa di presentazione di Raffaele Fitto, candidato del centrodestra alla presidenza della Regione Puglia.  

"Noi abbiamo già firmato nel 2018 un programma che prevedeva sostegno all'autonomia regionale - ha ricordato - come ancora prima la destra aveva fatto sostenendo le proposte di devolution. La nostra unica e permanente preoccupazione sul tema è che sia garantita l'unità nazionale, per questo abbiamo chiesto in cambio alla Lega di impegnarsi formalmente su un convinto sostegno al presidenzialismo. Siamo pronti a firmare nuovamente quel programma. Ma vorremmo che gli alleati - ha proseguito Meloni - si impegnassero anche sul patto anti inciucio, perché Zaia sa bene che non siamo stati noi, ma il M5S al governo gialloverde, a impedire che l'autonomia si realizzasse. Noi abbiamo sempre rispettato alleanze e programmi, come tutti sanno. Un impegno a non fare patti con partiti diversi da quelli con i quali ci si candida è una garanzia per tutti, e per chi ci vota per vedere realizzato il nostro programma".