Meloni: tamponi gratis per tutti, Draghi sembra smerciare vaccini

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 23 ago. (askanews) - "Ho chiesto il tampone gratuito per tutti per non produrre discriminazioni con il Green pass: anche nei confronti di chi non si può vaccinare, come malati oncologici o donne in gravidanza. Mi hanno risposto che il tampone gratis costituirebbe un disincentivo a vaccinarsi. Allora mi chiedo: il nostro obiettivo è fermare il contagio o vendere il vaccino?". Lo afferma la presidente di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni, in una intervista.

"Alcune posizioni del governo - denuncia la leader della destra di opposizione- sembrano più attente a smerciare il vaccino che a combattere il Covid". Come, a giudizio di Meloni, rivela anche la gestione del capitolo riapertura delle scuole in presenza. "Questo governo - dichiara- avrebbe potuto allargare le strutture scolastiche, inserire l'aerazione meccanica controllata nelle classi", come "consigliai a Draghi mesi fa per non ripetere gli stessi errori di Conte, quando ci andai: mettere in sicurezza le scuole, potenziare i trasporti per la riapertura. Ed invece "non hanno fatto nulla" perchè "hanno puntato tutto sul vaccino che però in base ai dati non ferma il contagio".

Detto questo, precisa ancora volta Meloni, "io non sono no-vax: chi lo dice è scemo o in malafede. Io mi sono vaccinata, ho spedito mia madre a vaccinarsi immediatamente, ho fatto sì che mia figlia ricevesse tutti i vaccini obbligatori". Perchè "il vaccino resta una medicina fondamentale ma non è una religione. E' giusto valutare. Per questo, ad esempio, io non vedo le ragioni per una vaccinazione di massa dei bambini".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli