Meloni vede Orbán: "I rifugiati dell'Afghanistan non gravino sull'Europa"

·2 minuto per la lettura
ISOLA TIBERINA, ROME, ITALY - 2019/09/21: Giorgia Meloni greets the Hungarian Prime Minister Viktor Orban, who spoke during the Atreju 2019, the annual meeting of the right-wing political party Fratelli d'Italia in Rome. (Photo by Vincenzo Nuzzolese/SOPA Images/LightRocket via Getty Images) (Photo: SOPA Images SOPA Images/LightRocket via Gett)
ISOLA TIBERINA, ROME, ITALY - 2019/09/21: Giorgia Meloni greets the Hungarian Prime Minister Viktor Orban, who spoke during the Atreju 2019, the annual meeting of the right-wing political party Fratelli d'Italia in Rome. (Photo by Vincenzo Nuzzolese/SOPA Images/LightRocket via Getty Images) (Photo: SOPA Images SOPA Images/LightRocket via Gett)

I rifugiati afghani non devono “gravare sull’Europa”. È quanto sostengono la leader di FdI, Giorgia Meloni e il premier ungherese Viktor Orbán. Meloni ha incontrato oggi a Roma il primo ministro di Budapest che si trova in Italia per alcuni giorni di vacanza e per partecipare al meeting della rete internazionale dei legislatori cattolici (ICLN).

“In un clima di cordialità - si legge in una nota - i due leader, accompagnati rispettivamente dal Ministro per la Famiglia e Vice Presidente di Fidesz Katalin Novak e dal responsabile Esteri di FdI Carlo Fidanza, si sono confrontati sui principali argomenti di attualità. Particolare attenzione è stata dedicata all’Afghanistan, alle conseguenze della disastrosa gestione Biden e alla gestione dei flussi di profughi che potrebbero generarsi”. “Meloni e Orbán - continua la nota - hanno condiviso la necessità che la comunità internazionale si faccia carico di questi rifugiati sostenendone l’accoglienza nei paesi limitrofi, senza gravare ulteriormente sull’Europa”.

Meloni e Orbán hanno anche “condiviso la necessita’ di vigilare attentamente sulle possibili infiltrazioni terroristiche”. “Il confronto si è poi concentrato sulla gestione della pandemia e sulle ricette per la ripresa economica, che a detta dei due leader sarà quanto più significativa quante più risorse saranno destinate a sostenere le imprese, anzichè dilapidate in misure assistenziali” conclude la nota.

Dopo l’incontro con Orbán la leader di FdI ha scritto su Facebook che i due intendono anche continuare a lavorare insieme per avere una destra europea sempre più unita. “Oggi ho avuto il piacere di salutare Viktor Orbán, in visita privata a Roma. Abbiamo fatto il punto sulle vicende internazionali di questi giorni, a partire dall’Afghanistan e dalla necessità di coinvolgere i paesi confinanti nell’accoglienza dei profughi senza gravare ulteriormente sull’Europa. Ma abbiamo anche parlato di come sostenere la ripresa economica dalla pandemia. Insieme continuiamo a lavorare verso l’obiettivo comune di avere una destra europea sempre più forte e decisiva” ha scritto Meloni sul social network.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli