Meme sessista su K. Harris: prof sarà sanzionato da Statale Milano

Alp
·1 minuto per la lettura

Milano, 13 nov. (askanews) - Sarà oggetto di un provvedimento disciplinare da parte dell'Università Statale di Milano dove insegna Storia delle dottrine e delle istituzioni politiche, il professor Marco Bassani che tre giorni fa ha rilanciato su Facebook un "meme" con la foto della neo vicepresidente degli Stati Uniti, Kamala Harris, accompagnata da un commento in inglese smaccatamente sessista, nonché pesantemente offensivo per il presidente eletto Joe Biden. "Lei sarà un'ispirazione per le ragazze - questa la traduzione del commento - perché dimostra che se vai a letto con gli uomini potenti e con le conoscenze giuste, puoi diventare la vice di un uomo affetto da demenza. E' fondamentalmente la storia di Cenerentola". Nei prossimi giorni l'Ateneo milanese convocherà una commissione e verrà aperta un'istruttoria nei confronti del 57enne docente nato in Illinois e con la doppia cittadinanza, statunitense e italiana, che nel frattempo ha rimosso il meme. Nel denunciare l'episodio ("Un professore, figura che dovrebbe prendersi cura della formazione culturale di studenti e studentesse sostenendo, tra gli altri, principi di uguaglianza di genere e di pari opportunità, non può in nessun caso farsi promotore di messaggi e di idee simili: il sessismo non è un pensiero e non è una critica, è discriminazione") il collettivo degli Studenti Indipendenti della Statale aveva esortato una sanzione nei confronti del docente in base al Codice etico dell'Università, il cui l'articolo 8, quinto comma, recita: "Nell'utilizzo dei mezzi di comunicazione, inclusi i social media, i componenti dell'Università si impegnano a non recare danno al prestigio e all'immagine dell'Università e a rispettare la riservatezza delle persone, salvo il legittimo esercizio della libera manifestazione del pensiero e della libertà di critica".