Memo Remigi: "Sono distrutto, provvedimento ingiusto"

Memo Remigi:
Memo Remigi: "sono distrutto, provvedimento ingiusto" (Photo by Massimo Insabato/Archivio Massimo Insabato/Mondadori Portfolio via Getty Images)

Dopo la vicenda delle molestie a Jessica Morlacchi e il licenziamento dalla Rai, Memo Remigi ha affidato a una nota tutto il suo disappunto: "Sono moralmente distrutto. Alla mia età non è facile superare il grave stato d'animo in cui la azienda Rai, alla quale ho legato tutta la mia vita artistica, mi ha ridotto".

LEGGI ANCHE: Memo Remigi, la giornalista lo difende: "Ipocrisia, si scusino con lui"

VIDEO - Chi è Memo Remigi, il volto noto dello spettacolo cacciato dalla Rai per molestie

"Il provvedimento, con il quale sono stato espulso da un programma a cui stavo dando la collaborazione più convinta ed entusiastica - continua Memo Remigi -, mi pare ingiusto per la sproporzionata gravità della condanna inflittami, senza neppure aver sentito le mie ragioni e considerato le mie scuse. Mi rasserenano tuttavia le centinaia di messaggi di stima e di solidarietà espressi a mio favore anche da persone interne all'azienda".

LEGGI ANCHE: Memo Remigi si difende: "Non ho molestato Jessica, era una pacchettina portafortuna"

Ora - continua il cantante 84enne - ho bisogno di riposo, di silenzio e di cure, sperando di riprendere le mie forze e la mia tranquillità. Ho, comunque, dato mandato all'Avv. Giorgio Assumma di Roma di esaminare, sotto il profilo legale, la via più idonea per la tutela della mia dignità di uomo e di artista".

LEGGI ANCHE: Caso Remigi, Anna Pettinelli si sfoga: "E' successo anche a me, ma non l'ho detto"

VIDEO - Memo Remigi palpeggia Jessica Morlacchi, "cacciato" da Oggi è un altro giorno