Meningite, donna muore a Genova la notte di Capodanno

meningite

Una donna di 36 anni a Genova è morta a causa di una meningite fulminante durante la notte di Capodanno. I medici stanno ancora facendo accertamenti, ma intanto per i parenti è scattata la profilassi.

Meningite a Genova, morta una donna

Continua ad aumentare il numero di decessi per via della meningite. Una donna di 36 anni di origine ecuadoriana, ma residente da tempo nel Quartiere di Cornigliano, è morta a Genova la notte di Capodanno. La donna è stata trasportata alle 23.30 del 31 dicembre all’Ospedale San Martino accusando i tipici sintomi della malattia, come febbre alta, vomito e mal di testa, ma è deceduta poco prima che i medici potessero fare accertamenti clinici.

Secondo quanto trapela dallo staff medico, il sospetto è che possa trattarsi di sepsi da meningocco, un’infezione dal decorso rapissimo e simile nella sintomatologia a quella di una comune influenza, ma che puà rivelarsi letale se non presa in tempo. Intanto tutti i parenti e glia mici venuti a contatto con la donna sono stati sottoposti per precauzione alla profilassi antibiotica, come da protocollo.

Meningite, i numeri a dicembre 2019

Il mese di dicembre ha rappresentato il periodo più buio e di paura per quanto concerene la proliferazione di questa malattia. Finora sono 5 i casi di meningite registrati in tutta Italia, dove ricordiamo essere soprattito la zona di Bergamo quella più colpita. Anche a Genova però non parliamo di un primo caso in assoluto di meningite: solo los corso novembre, infatti, Ilaria Caccia, una ragazza 27enne è morta a causa sdi una meningite fulminante in poche ore.