Meningite, morta la donna ricoverata a Brescia

webinfo@adnkronos.com

Non ce l'ha fatta la donna di 48 anni, residente a Predore in provincia di Bergamo, ricoverata in ospedale a Brescia per meningite. E' deceduta stamane. Si tratta del 4° caso, e del 2° decesso, in una fascia territoriale ristretta sul confine fra le province di Bergamo e Brescia e per limitare i rischi di contagio è stato elaborato un piano operativo con Ats di Bergamo e Brescia iniziando a estendere l'offerta vaccinale gratuita a tutti i cittadini fino a 60 anni nei comuni vicini a Villongo e Predore. Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, e l’assessore al Welfare, Giulio Gallera hanno espresso cordoglio per la scomparsa della donna.  

“Stiamo affrontando una situazione straordinaria - spiega Gallera - in stretto raccordo con l’istituto Superiore di Sanità. L’ATS di Bergamo ha già avviato la profilassi antibiotica precauzionale per tutti i familiari e le persone che sono state a contatto con la donna deceduta oggi, ricostruendone ogni spostamento degli ultimi giorni”.