Meningite virale, dieci casi in un mese: colpiti anche quattro bambini

allarme meningite

L’Asur Marche registra un aumento dei casi di meningite virale registrati nell’anconetano: nelle ultime settimane almeno 10 persone contagiate. Inoltre, il dipartimento sulle malattie infettive riporta alcuni dati su cui restare vigili. Dalla fine di giugno, si legge, sono stati segnalati quattro casi di meningite virale a Senigallia. Inoltre, sono si segnalano anche 9 giovani adulti tra i 22 e i 40 anni a Camerata Picena, Castelleone di Suasa, Chiaravalle, Cingoli, Ostra, Rosora e Senigallia. Infine, una bimba di 8 anni è ricoverata al Pronto Soccorso.

Allarme meningite virale

Scatta un vero e proprio allarme per la meningite che sta colpendo la zona delle Marche. Nove adulti sono ricoverati tra i reparti di neurologia e il reparto di malattie infettive presso gli ospedali della regione. Inoltre, sono segnalati tre casi di gastroenterite da enterovirus: si tratta di bambini di età inferiore ai 4 anni. Secondo alcune analisi, però, non si tratterebbe di un rischio epidemia. Resta alta l’allerta e l’Asl marchigiana ha diffuso a tale riguardo un vademecum sulla meningite. Nel protocollo si possono leggere i vari tipi di meningite con le relative cause e conseguenze, i sintomi e la prevenzione. Inoltre, sono riportate le diagnosi, gli esiti e gli esami inerenti la malattia.

Monitoraggi e controlli

Sono partiti i monitoraggi e le indagini sui casi di meningite e gastroenterite che stanno interessando la Struttura di Virologia degli Ospedali Riuniti di Ancona. Per ora sono in corso gli esami in laboratorio e sono state chieste le tipizzazione virologiche.