Mercato del beauty trainato da ecommerce: nel 2025 616 mld Usd

·3 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 29 giu. (askanews) - Nel 2020 il mercato Beauty & Personal Care (B&PC) ha raggiunto un valore globale di 483.3 miliardi di dollari, registrando rispetto al 2019 un calo del 5% del valore di mercato. A influenzare la tendenza senza dubbio la pandemia ma, dato il futuro miglioramento della situazione sanitaria e la riduzione dell'incertezza sulle prospettive economiche mondiali, si prevede una forte ripresa del settore, destinato a raggiungere un valore pari a 616 miliardi di dollari entro il 2025.

L'Asia rappresenta il mercato più rilevante (38%), seguita da Europa (24%) e Stati Uniti (18%). Guardando al dettaglio dei Paesi europei, quelli con i maggiori mercati del beauty sono Germania (€14.9 miliardi), UK (€12.9B) e Francia (€12.5B); Italia e Spagna valgono circa il 50% del mercato tedesco, ma presentano comunque opportunità di crescita interessanti in quanto penetrabili senza la necessità di ingenti investimenti in marketing.

Questa la fotografia che emerge dall'analisi "Beauty & Personal Care economy report" realizzata da Cross Border Growth Capital, advisor leader in Italia per aumenti di capitale e operazioni di finanza straordinaria per startup e PMI.

Il segmento più importante (45%) è quello relativo ai prodotti per la Cura della Persona che, con un valore di 5 miliardi nel 2020, prevede di raggiungere i 8.5 miliardi entro il 2025. Seguono il segmento rappresentato dai prodotti per la Cura della Pelle (27%) che vale 9,2 miliardi, e quello dei Cosmetici, che rappresenta il 18% del mercato globale B&PC e mostra il futuro più promettente: si prevede una crescita con un CAGR del 6,4% nei prossimi 5 anni e una dimensione di 8,5 miliardi entro il 2025. Infine, le Fragranze giocano un ruolo marginale, con una quota di mercato del 10%.

Si tratta, in generale, di un mercato fortemente influenzato dall'online: ad oggi il 51% dei consumatori in tutto il mondo acquista regolarmente sul web (Statista, 2020) e, come è prevedibile, lo scoppio della pandemia nel 2020 ha ulteriormente rafforzato questa tendenza. La diffusione dell'ecommerce riguarda quindi anche il settore B&PC: in media, i brand e i retailer beauty hanno registrato un aumento del 20-30% nelle loro vendite online rispetto ai livelli pre-Covid-19, con anche qualche caso di raddoppio dei ricavi provenienti dell'e-commerce (McKinsey, 2020).

"Il mercato europeo del beauty & personal care sta attraversando una fase di grande vivacità guidata dal rafforzamento della penetrazione online e l'aumento della propensione di spesa pro-capite", spiega Lorenzo Triboli, Associate di Cross Border Growth Capital. I players del mondo del beauty dovrebbero quindi dare la priorità ai canali digitali per catturare e convertire l'attenzione dei clienti esistenti e potenziali considerando che il 34% dei consumatori è digital beauty shopper, cioè acquista regolarmente prodotti di bellezza attraverso rivenditori online (Euromonitor, 2020).

"Il segmento ecommerce raggiungerà €28 miliardi di vendite in Europa nel 2024, crescendo 5 volte più velocemente del canale tradizionale. La Germania, con un peso del canale online pari al 31% del mercato totale, rappresenta il mercato più grande, valutato €4.6 miliardi. Italia e Spagna - continua Triboli - risultano invece i Paesi, tra quelli presi in considerazione, meno digital-oriented (rispettivamente 15% e 22%). L'Italia in particolare, con €1,3 miliardi di vendite, risulta un Paese di dimensione minore ma molto interessante, dal momento che presenta margini più elevati per la diffusione dell'online e vanta un CAGR previsto per il 2020-2024 superiore al 10%".

In un contesto di beauty sempre più "digital", un segmento ad alto potenziale è rappresentato dai modelli a subscription box, che prevedono - in cambio di un pagamento anticipato mensile o trimestrale - la consegna fisica ricorrente di una beauty box con all'interno una selezione di prodotti, pensata per offrire un'esperienza e un valore aggiunto rispetto ai prodotti venduti singolarmente al dettaglio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli