Mercato illecito di dati telefonici, maxi operazione "Data Room"

Red/Gtu

Roma, 26 giu. (askanews) - Accesso abusivo e mercato dei dati telefonici: una maxi operazione della polizia postale 'Data Room' ha stroncato un redditizio giro di affari, da decine di migliaia di euro ogni mese, tra Roma e la Campania. Oltre cento specialisti della polizia postale hanno eseguito 20 provvedimenti cautelari e altrettante perquisizioni, individuando dipendenti infedeli delle compagnie telefoniche, intermediari e titolari di call center che sfruttavano i dati sottratti alle virtual data room riguardanti le segnalazioni di guasti e disservizi ,poi proponevano il cambio di operatore, lucrando sulle commissioni per la portabilit.

Un'operazione partita da una denuncia di Tim per accesso abusivi almeno da gennaio 2019. E il volume medio dei dati rubati si aggira intorni a centinaia di migliaia di record al mese.

Le data room - spiega la polizia postale - sono utilizzate in diversi contesti commerciali, nel caso in cui pi soggetti o imprese devono condividere una grande quantit di dati riservati, confidenziali (comunque non destinati al pubblico), riguardo l'offerta di servizi o beni in vendita, evitando quindi il rischioso passaggio di informazioni. Sono vere e proprie casseforti contenenti informazioni messe in comune, a cui accedere in maniera sicura, abbattendo il rischio di divulgazione, anche accidentale, connesso al trasferimento o alla distribuzione del dato stesso.

La data room tradizionale, infatti, era una stanza costantemente sorvegliata, posta di solito, nella sede del venditore o in quella dei suoi legali che gli interessati ed i loro consulenti potevano visitare per consultare documenti, registri e altri dati. Con la tecnologia le data room sono state riprodotte in ambiente virtuale, virtual data room. Una virtual data room un sito, una piattaforma o comunque uno spazio virtuale riservato, il cui accesso consentito ad un numero definito di soggetti a cui viene fornita una chiave sicura, per consultare il contenuto. I soggetti abilitati possono accedere ai dati, eseguirne il download senza dover rispettare turni di consultazione. Nel settore della fornitura di servizi essenziali ed in particolare dei servizi di telecomunicazioni, le data room (quali Opera, sistema DTU, Tim Retail, portale Wholesale) raccolgono dati riservati, messi in comune dagli operatori di settore, per la gestione della portabilit e della manutenzione della rete. (Segue)