Mercato nero di Lego: fermata la compagnia che faceva razzie delle costruzioni

·3 minuto per la lettura
Beccata banda che in Francia faceva razzia delle costruzioni lego
Beccata banda che in Francia faceva razzia delle costruzioni lego

Finalmente la polizia francese è riuscita a beccare, per quanto solo parzialmente, la banda di ladri delle costruzioni di Lego. Infatti, dopo la confessione di Magololza, una della gang, ai gendarmi di Orgeval, grosso comune della periferia nord di Parigi, gli altri due uomini sono riusciti a scappare, scomparendo nel nulla. La 47enne di origine polacca ha raccontato che sono stati loro a rubare le costruzioni Lego nei centri commerciali, a Beauvais, all’Ile-Adam oppure a Fresnes. Insomma si erano specializzati proprio nei furti delle costruzioni.

Beccati i ladri che in Francia rubavano le costruzioni Lego

É da ricordare che circa due anni fa a Portland era già stato arrestato il capo di una squadra di ladri, tanto è vero che nel nascondiglio dell’uomo erano stati trovati costruzioni per circa 50 mila dollari. Tuttavia, la polizia francese non ha mai stabilito il vero valore del bottino che è stato accumulato dalla banda. Magololza ha proprio confessato che puntavano su quelli più quotati sul mercato parallelo degli appassionati e dei collezionisti, per esempio di Star Wars o Harry Potter, e che successivamente la merce veniva rivenduta in Polonia con un ricavo sicuro. Proprio queste tipologie di costruzioni vantano un incremento del valore che può addirittura arrivare all’800%.

Ovviamente i due fuggitivi, Gregorz, 39 anni, già conosciuto per porto d’armi abusivo, e Krystof, sono ora ricercati dalla polizia.

A quanto sembra la gang organizzava questi blitz e si sistemava in un hotel della periferia di Parigi. Da lì poi davano vita ai vari furti nei negozi di giocattoli, andano poi in Polonia per rivendere ciò che avevano rubato. In aggiunta, durante il lockdown questo mercato nero ha raggiunto il suo massimo picco. come testimonia il Guardian Gerben van Ijken, un esperto di vendite di giocattoli online.

Il mercato nero delle costruzioni Lego

Xavier Natali, fondatore del sito Coleka che valuta i giochi da collezione da anni, ha detto la sua sulla faccenda: “Spesso le scatole che acquistano più valore sono costruzioni complesse destinate soprattutto a un pubblico adulto, le costruzioni Lego sono un buon investimento, per cui se si sceglie bene, una scatola non aperta si rivende facilmente a tre volte il suo prezzo di acquisto. Nell’universo dei giocattoli, nessuno può fare concorrenza a Lego“.

Invece, bisogna porre l’attenzione anche su BrickLink, il sito di riferimento per la vendita dei Lego usati. Fondamentale alcune serie limitate che magari sono state prodotte per esempio per eventi particolari sono diventate dei veri e propri oggetti da collezione da considerare come delle opere d’arte. Per citarne uno, il mini Spider Man distribuito durante il festival del fumetto di San Diego nel 2013, oggi supera ben i 1450 euro.
Tuttavia, dietro a questo mercato nero, c’è chi soffre in questi situzioni, basti pensare a Louis, 20 anni, residente nelle Yvelines, dipartimento a sud di Parigi: il ragazzo nel 2018 fece un video che divenne virale nel quale piangeva, denunciando il furto di tutti i suoi Lego. Nelle lacrime disse: “Mi hanno rubato tutta l’infanzia“.