Mercedes CLS, Blasetti: diesel miglior alleato dell’elettrico

·1 minuto per la lettura
featured 1402638
featured 1402638

Milano, 25 giu. (askanews) – “La CLS di nuova generazione nel suo restyling conferma l’estetica con delle piccole innovazioni: cambia radicalmente all’interno con il nuovo volante, l’Mbux di ultima generazione e i sistemi di sicurezza. Ma soprattutto l’elettrificazione la fa da padrona, perché i modelli più venduti sono tutti elettrificati e ibridi”. Così Eugenio Blasetti, direttore comunicazione e relazioni istituzionali di Mercedes Italia, in occasione del lancio del restyling della coupé sportiva CLS con pacchetto Amg Line di serie, interni rivisti e una gamma motori con tre mild hybrid su quattro: due 6 cilindri benzina da 367 e 435 CV e il nuovo diesel 4 cilindri da 215CV, mentre il 6 cilindri 3.0 diesel da 330 CV rimane con alimentazione tradizionale.

“La cosa importante – ha continuato Blasetti – è dire che in Mercedes crediamo ancora che il migliore alleato dell’elettrico è il motore diesel perché questi due sistemi assieme danno i migliori risultati. I consumi e le emissioni si riducono in maniera incredibile. Non è difficile sfiorare i 20 chilometri con un litro di gasolio anche viaggiando in autostrada a velocità molto sostenute. E quando parliamo di emissioni queste sono praticamente ormai arrivate a zero perché l’elemento elettrico consente di abbattere consumi ed emissioni proprio quando il motore sforza di più in partenza e in accelerazione. Anche i motori Amg sono elettrificati anche il 40 e il 53, in questo caso principalmente non solo per abbattere i consumi ma anche per dare un bel boost di potenza quando serve”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli