Mercedes tra arte, fashion e cinema

·1 minuto per la lettura

La gamma SUV di Mercedes ha scelto l’outback italiano, nel cuore del Gran Sasso, per un suggestivo viaggio alla scoperta degli altipiani resi celebri da indimenticabili produzioni cinematografiche: dagli spaghetti western di Sergio Leone a blockbuster internazionali come Ladyhawke e Il nome della rosa. Ad accompagnarla in questo affascinante itinerario, Holubar, dal 1947 un vero e proprio punto di riferimento per gli appassionati di outdoor in tutto il mondo.

Ma le sorprese non sono finite qui, Mercedes ha voluto presentare per l'occasione anche un nuovo mood stilistico made in Mexico denominato Alebrid-G. La sua storia inizia, infatti, quando il team di Graz, l’unico stabilimento al mondo in cui viene prodotta la Classe G, ha affidato alla coppia di artisti messicani, María e Jacobo Ángeles, il compito di trasformare questa icona senza tempo in un capolavoro di arte zapoteca. Gli alebrije, da cui prende il nome questo esemplare unico, sono infatti figure tipiche del folclore messicano e incarnano una sorta di spirito-guida, angeli custode che assistono la vita di una persona e sono spesso rappresentati sotto forma di animali fantastici, anche con tecniche di cartapesta, dai colori particolarmente vivaci.

Questa cultura, profondamente radicata nelle comunità di Oaxaca, viene portata oggi avanti da molti artigiani. Uomini e donne che non soltanto conservano antichi modi di lavorare e secoli di conoscenza, ma vanno oltre, esplorando la propria libertà artistica e sperimentando nuovi materiali, spingendo la propria arte oltre nuovi picchi di creatività. Da qui la creazione quasi mistica della Alebrid-G.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli