Mercoledì i funerali di Diabolik

webinfo@adnkronos.com

Si terranno mercoledì alle 15 i funerali di Fabrizio Piscitelli, lo storico capo ultras della Lazio ucciso il 7 agosto scorso con un colpo di pistola nel parco degli Acquedotti. Alla cerimonia 'a numero chiuso' nel Santuario della Madonna del Divino Amore, alla luce dell'accordo raggiunto due giorni fa tra i familiari del leader degli Irriducibili e la questura di Roma, potranno partecipare al massimo 100 persone. La data per il rito funebre, inizialmente ipotizzata per giovedì 22 agosto, è stata anticipata a mercoledì prossimo. 

"Parteciperemo ai funerali di Fabrizio come nel nostro stile, in assoluto silenzio, rispetto e compostezza. Onoreremo così il volere dei familiari" scrivono in un comunicato diffuso in rete gli Irriducibili Lazio, il gruppo guida della curva Nord. "Tutte le tifoserie e gli amici di Fabrizio che vorranno presenziare alle esequie che si terranno mercoledì 21 alle 15 al Divino Amore - prosegue il comunicato - sono raccomandate di assumere un atteggiamento di educazione esemplare per tutta la cerimonia funebre. Non sarà di certo quel giorno il momento in cui cadere in squallide provocazioni tese da sciacalli e occhi indiscreti". 

"Chiunque voglia onorare il ricordo di Fabrizio piuttosto che omaggiarlo con composizioni floreali è invitato a partecipare alla raccolta fondi a sostegno della lega italiana fibrosi cistica Lazio che sarà organizzata sul posto" precisano ancora nelle righe conclusive del comunicato ufficiale gli Irriducibili Lazio. "Questo - concludono - è il modo migliore per mantenere il ricordo di Fabrizio e rispettare il volere suo e dei suoi familiari. Irriducibili Lazio".