Mes, Conte: l'Italia ha un debito pubblico pienamente sostenibile

Bar

Roma, 2 dic. (askanews) - "La discussione che si sta portando avanti in Europa sul tema del Mes e sulle altre riforme connesse è fondamentale per l'Italia e per il futuro stesso dell'Unione. Il Parlamento italiano ha riconosciuto l'importanza di questo passaggio, sottolineando nei suoi pronunciamenti e nella risoluzione votata lo scorso giugno che è 'necessaria una valutazione congiunta dei tre elementi del pacchetto di approfondimento dell'unione economica e monetaria'. Questo dibattito, tuttavia, non andrebbe strumentalizzato con notizie distorte e alimentato da accuse prive di fondamento, che rischiano di danneggiare il nostro Paese e di compromettere l'interesse nazionale". Lo ha affermato il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nel corso della sua informativa urgente nell'aula della Camera.

"Innanzitutto, va preliminarmente chiarito in maniera decisa e convinta - ha proseguito - che il nostro Paese ha un debito pubblico pienamente sostenibile, come pure riconoscono i mercati, la Commissione europea e il Fondo Monetario Internazionale, per cui non si intravede all'orizzonte nessuna necessità di attivare il Meccanismo Europeo di Stabilità. Questo dibattito, al contrario, potrebbe essere l'occasione per ribadire e rilanciare il ruolo del nostro Paese nel contribuire a disegnare la nuova architettura dell'Unione economica e monetaria europea in senso coerente con gli interessi della Nazione".

A giudizio del capo del governo "le attuali polemiche rischiano di distrarre e distogliere dalla necessità di esprimere una strategia complessiva di riforma dell'architettura europea, della quale l'Italia deve essere attiva protagonista".