Mes, Conte:_ultima parola spetterà al Parlamento

Gal

Roma, 3 dic. (askanews) - "E' legittimo sollevare criticità, ma ci sono momenti in cui fare sintesi e questo avverrà ma l'ultima parola spetterà al Parlamento, è nelle cose, è la modifica di un Trattato e il Parlamento deve ratificarlo, ma prima lavoreremo perché il progetto sia pienamente utile all'interesse nazionale". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, a Londra, a proposito delle divisioni nella maggioranza sul Mes.

Quanto all'ipotesi di un rinvio della riforma del Mes il premier ha risposto: "La logica del pacchetto impone di procedere dosando tutte le componenti, ci confronteremo e sicuramente dobbiamo avere chiarezza su tutto, lavoreremo già da domani per avere garanzie che la logica del pacchetto prosegua".