Mes, Di Maio non va in Senato: maggioranza a rischio?

mes

Che la maggioranza al governo non sia stabile è un dubbio che molti hanno sin dallo scorso agosto, ma negli ultimi giorni tale percezione si sarebbe acuita complice gli scontri sul Mes e le accuse pesantissime rivolte a Giuseppe Conte. Ieri il premier si è recato in Parlamento per riferire sul tema, ma nell’aula di Palazzo Madama non è passata inosservata una grande assenza: non c’era Luigi Di Maio. Che tra i due sia aria di crisi?

Mes: maggioranza a rischio?

Mettendo insieme i pezzi di questi ultimi giorni concitati, appare evidente che qualcosa non va tra Luigi Di Maio e Giuseppe Conte. Il grillino, infatti, prima non ha applaudito il discorso del premier alla Camera e poi ha disertato l’incontro in Senato giustificando la sua assenza con una riunione alla Farnesina insieme ai ministri del Movimento 5 Stelle. La paura, dunque, cresce, e il dubbio che l’impianto della maggioranza possa crollare sul Mes si fa sempre più insistente.

I rapporti tra Conte e Di Maio

Chi era presente a Montecitorio, riferisce una situazione di freddezza glaciale tra Luigi Di Maio e il premier Conte, molto vicino, invece, al ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, che sta difendendo con tutte le forze il Mes. A Palazzo Madama, invece, Di Maio non si è proprio presentato, delegando a Patuanelli e Catalfo, rappresentanti del Movimento 5 Stelle. L’atteggiamento del leader politico pentastellato, tuttavia, non è passato inosservato e sembra non piacere al Pd. Alessia Rotta, vicepresidente vicaria del gruppo Dem alla Camera chiede a Di Maio chiarezza: “Con chi vuole stare nell’euro o con chi vuole sfasciare tutto, mettendo a rischio risparmi italiani?