Mes, Gelmini: altro che firma nel 2020, negoziato va riaperto

Pol/Vlm

Roma, 27 nov. (askanews) - "Il ministro dell'Economia e delle finanze, Roberto Gualtieri, fa una legge di bilancio che aumenta la pressione fiscale dal 41,9% al 42,6%, e dice che taglia le tasse; poi accetta a scatola chiusa le condizioni dell'Unione europea sulla riforma del Fondo Salva Stati, e dice che è senza rischi per Italia, annunciando che la firma sul Mes arriverà a febbraio 2020. Il governo si fermi, coinvolga il Parlamento, e, se emergono - come sta accadendo - criticità chieda subito che venga riaperto il negoziato. Non si scherza con i risparmi degli italiani". Lo afferma in una nota Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.