Mes, Gentiloni: riforma non danneggia Italia, mi auguro accordo -2-

Loc

Bruxelles, 4 dic. (askanews) - All'Eurogruppo, ha riferito ancora Gentiloni, "si discute da un lato della revisione del Mes, con l'introduzione di questo ombrello protettivo nuovo, e qui siamo nella fase conclusiva della discussione; dall'altra parte invece c'è una discussione che è assolutamente agli inizi e che riguarda lo schema di assicurazione dei depositi bancari (Edis, ndr). Su entrambi i fronti io mi auguro da una parte che si vada verso l'intesa, e dall'altra che l'avvio della discussione sui depositi bancari sia fatto con il piede giusto; perché partire con il piede sbagliato - ha concluso - è sempre un errore".

L'avvertimento sul "piede sbagliato" è probabilmente un riferimento alla spinta dei paesi membri "rigoristi" (e in particolare la Germania) di affiancare alla garanzia dei depositi un obbligo di limitare l'esposizione al rischio dei titoli di Stato detenuti dalle banche, una misura che penalizzerebbe fortemente il sistema bancario italiano.