Mes, Meloni: 36 miliardi di prestito non valgono la troika in casa

Bar
·1 minuto per la lettura

Roma, 4 lug. (askanews) - "Non sono n soldi in pi, n soldi regalati, n soldi che non potremmo avere. Sono un prestito, esattamente come quando piazzi titoli sul mercato": Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d'Italia, ha risposto cos a una domanda sul Mes (Meccanismo europeo di stabilit, il cosiddetto fondo salva-Stati), a margine della manifestazione del centrodestra stamattina a Roma. "Non vogliamo accedere al Mes - ha spiegato - perch non vero che non possiamo finanziarci sul mercato, non vero che ci guadagniamo con gli interessi perch un prestito senior che produce un aumento del costo degli interessi sui titoli di Stato italiani. Il Mes un trattato internazionale che non viene modificato dalle lettere di Gentiloni e Dombrovskis (commissari europei, ndr) ma in ogni caso Gentiloni e Dombrovskis mettono nero su bianco che nel 2022 scatta la sorveglianza post programma; il che significa che fino a quando non restituisci 75 per cento del tuo debito la Commissione europea pu indicarti le politiche economiche da portare avanti. Io non credo che 36 miliardi di euro che posso raccogliere sul mercato valgano la troika in casa", ha concluso Meloni, facendo riferimento alle istituzioni internazionali (Commissione Ue, Banca centrale europea, Fondo monetario internazionale) cui viene demandata la sorveglianza sulle politiche degli Stati debitori a rischio insolvenza.