Messi all'Inter? Il presidente della Liga dubbioso: "Non risolverebbe i problemi"

Un sogno che ogni tanto esce fuori indisturbato, dalla mente di tifosi ed ex protagonisti del mondo Inter. Nuovamente di moda, il nome di Leo Messi per il futuro. Secondo Moratti, patron del Triplete, la società di Zhang vuole portarlo realmente a Milano in futuro.

Una dichiarazione che ha fatto sognare i tifosi dell'Inter e messo in allarme i tifosi del Barcellona. La Liga, però, non ha nessun timore: un addio di Messi non provocherebbe contraccolpi al campionato, parola del presidente del campionato Tebas, abbastanza chiaro su questo punto.

Intervenuto in una videoconferenza con diversi giornalisti internazionali, Tebas ha parlato anche dell'eventuale approdo di Messi in Serie A, evidenziando come un approdo dell'argentino nel campionato italiano non aiuterebbe in maniera esplosiva il movimento.

Dopo Cristiano Ronaldo anche Messi? Secondo Tebas non basta:

"Non penso che l’arrivo di Messi possa risolvere i problemi della Serie A, che sono legati alla pessima relazione tra debiti, alti, e incassi, insufficienti. Le cifre della Serie A sono stressate, e questi problemi economici non li risolve certo Leo Messi".

Tebas è comunque consapevole di come Messi attiri milioni di persone a seguire la Liga. Occhio però al precedente Cristiano Ronaldo:

"A me piacerebbe che Messi restasse qui, ma se ne dovesse andare non sarebbe un dramma: si diceva che senza Cristiano Ronaldo la Liga avrebbe perso soldi, e invece ne abbiamo guadagnati, persino in Portogallo. I grandi giocatori aiutano ma non sono essenziali per un campionato".

Sogno di Moratti e dei tifosi dell'Inter, Messi, tra i cinque-dieci migliori giocatori nella storia del calcio alla pari di Cristiano Ronaldo, ha un contratto con il Barcellona fino al 2021, quando avrà 34 anni. Oltre a cifre enormi da mettere sul piatto, tutto dipenderà dalla volontà di chiudere al Barcellona o meno.