Messico, Amnesty: governo faccia luce su 43 studenti scomparsi -3-

Red/Coa

Roma, 24 set. (askanews) - In un recente incontro coi familiari dei 43 studenti scomparsi, il presidente Obrador e il suo governo si sono impegnati a chiedere a tutte le istituzioni di collaborare alle indagini e ad avere incontri regolari di aggiornamento tanto con le famiglie quanto con l'ufficio della procura generale.

Amnesty International sottolinea che non tutte le iniziative assunte sotto il nuovo governo si sono rivelate positive. Le indagini non sono trasparenti e l'attività degli organismi di nuova istituzione non ha ancora prodotto risultati.

Nelle scorse settimane, vari giudici hanno affermato che molte delle prove presentate dall'ex pubblico ministero che seguiva il caso - ora procuratore generale - erano state raccolte in modo illegale e hanno dunque disposto il rilascio provvisorio di alcune delle persone sotto indagine. Le autorità devono pertanto garantire che siano utilizzate solo prove ottenute in modo legale e che sia rispettata l'indipendenza dei giudici.(Segue)