Messico, giornalista trovato morto nel centro del Paese -3-

Fth

Roma, 25 ago. (askanews) - Il Messico è uno dei paesi più pericolosi al mondo per i giornalisti. Circa un centinaio di giornalisti sono stati uccisi dal 2000. La stragrande maggioranza degli omicidi è rimasta impunita.

L'ufficio di Reporter senza frontiere (RSF) in Messico ha dichiarato all'AFP che, secondo i parenti del giornalista trovato morto, Jaramillo, aveva ricevuto minacce nel novembre 2018 e lo scorso giugno. Per questo motivo, "aveva cercato misure di protezione" da un'agenzia governativa messicana che doveva garantire la sicurezza dei professionisti dell'informazione, ha affermato RSF.