Messico, guerra urbana a Culiacan dopo arresto figlio del Chapo

Messico, guerra urbana a Culiacan dopo arresto figlio del Chapo

Culiacan, 18 ott. (askanews) – Scene da guerriglia urbana in Messico, a Culiacan, centro urbano nei pressi della costa orientale, quando gruppi di narcos pesantemente armati e con vari veicoli hanno tentato di riprendersi quello che secondo i media locali sarebbe Ovidio Guzman, il figlio del boss della droga Joaquin “El Chapo” Guzman, arrestato durante un blitz in un edificio.

Le forze dell’ordine hanno reagito con un massiccio invio di reparti nell’area. Il quadro descritto da media locali e internazionali mostra scene drammatiche, con auto incendiate

dopo che veicoli hanno sparato all’impazzata con armi di grosso calibro.

Secondo la stampa, che ha citato il Segretario di Stato per la sicurezza e la protezione dei cittadini, Alfonso Durazo, gli agenti hanno dovuto lasciar andare l’uomo per motivi di sicurezza e per tutelare l’incolumità delle persone.