Messico, il capo della lotta al narcotraffico è una donna

·1 minuto per la lettura

AGI - Rosa Icela Rodriguez è la prima donna in Messico a essere nominata ministro della  della Sicurezza, responsabile di coordinare la lotta al crimine e in particolare ai cartelli del narcotraffico. A proporre il suo nome è stato il presidente, Andres Manuel Lopez Obrador, dopo che il ministro Alfonso Durazo si è dimesso per candidarsi a governatore dello Stato di Sonora

Rodriguez, ex giornalista e stretta alleata di Lopez Obrador, non ha ancora accettato formalmente l'incarico, in quanto ancora in convalescenza dopo aver contratto il Covid-19, ha fatto sapere il presidente.

Da luglio. Rodriguez supervisiona - su incarico di Lopez Obrador - i porti, nell'ambito della strategia per combattere il traffico di droga e la corruzione nelle dogane. Da ministro della Sicurezza dovrà svolgere uno dei lavori più complesso all'interno del gabinetto dei ministri, in un Paese afflitto da crimine organizzato e dalla violenza dei cartelli.