Messico, volontario italiano ucciso in strada a colpi di pistola

·1 minuto per la lettura
Michele Colosio (foto: Il Giornale di Brescia)
Michele Colosio (foto: Il Giornale di Brescia)

Un volontario italiano è stato ucciso in a colpi di pistola mentre mentre andava a fare la spesa a pochi passi da casa, a San Cristóbal de Las Casas, in Chiapas, Messico

Si tratta di Michele Colosio, 42enne di Borgosatollo, in provincia di Brescia. Come scrive il Giornale di Brescia, l'uomo, ex tecnico di radiologia agli Spedali civili, da dieci anni faceva la spola tra l'Italia e il Messico per seguire progetti di cooperazione.

GUARDA ANCHE: Congo, ambasciatore Attanasio ucciso. Mattarella: Italia in lutto

A Brescia vive la madre dell'uomo assassinato. Daniela Stanga, in contatto con le autorità per il rientro della salma. "Non meritava di fare questa fine, era andato là solo per fare del bene", ha detto la donna che vorrebbe raggiungere il Messico nelle prossime ore. 

Da quanto emerge dalle indagini, l'assassino di Michele Colosio l'avrebbe raggiunto in moto per poi scappare dopo aver esploso in direzione dell'italiano alcuni colpi di pistola. Il 42enne aveva preso in gestione un piccolo podere in cui allevava degli animali e in cui sviluppava progetti per l'istruzione dei ragazzi delle zone rurali più povere. Ha sempre però mantenuto la residenza a Borgosatollo, paese bresciano dove è nato e cresciuto.

GUARDA ANCHE: Honduras, italiano linciato e ucciso

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli