Messina, donna di 90 anni violentata da adolescenti di 14 e 17 anni

primo piano di mani di donna anziana con anello


Un'anziana di 90 anni residente a Messina è stata vittima di un terribile episodio. Due ragazzini di 14 e 17 anni, di cui uno amico del nipote, sono entrati a casa sua per picchiarla, violentarla sessualmente e infine derubarla.

L'incubo è avvenuto sabato 14 settembre nel pomeriggio. L'allarme è stato lanciato dalla figlia della 90enne, che ha trovato la madre a terra in un bagno di sangue e con il viso massacrato dalle percosse.



Alla polizia, la donna ha raccontato di aver fatto entrare in casa i due giovani delinquenti, che poco dopo hanno cominciato a minacciarla e colpirla, frugando in tutto l'appartamento alla ricerca di soldi e oggetti preziosi. La 90enne è stata ricoverata in ospedale in prognosi riservata e, dagli esami che le hanno fatto i medici, sono risultati anche i segni evidenti della violenza sessuale.



GUARDA ANCHE: Giustizia per Desiree, la 16enne violentata e uccisa a Roma


I due ragazzi sono stati arrestati dai carabinieri nella notte di domenica 15 settembre e sono ora nel carcere minorile di Messina con l'accusa di rapina aggravata, tentato omicidio, stupro e porto di strumenti atti a offendere (incluso un coltello a serramanico). Il più grande dei due, quello di 17 anni, era già noto alle forze dell'ordine.