Messner: "Io europeo, cittadino del mondo e sudtirolese"

webinfo@adnkronos.com

"Hanno ragione perché noi stessi decidiamo, perché ci sentiamo sudtirolesi". Così all'Adnkronos Reinhold Messner, commentando la decisione dal Consiglio provinciale di Bolzano che con 24 sì (Suedtiroler Volkspartei, Suedtiroler Freiheit e Freiheitlichen), un no (quello di L’Alto Adige nel cuore-Fratelli d’Italia) e 5 astensioni (tra Pd, Verdi, Lega, Team Koellensperger), ha approvato il disegno di legge n.30/19-XVI di iniziativa giuntale circa le 'Disposizioni per l’adempimento degli obblighi della Provincia autonoma di Bolzano derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea'. Le parole 'Alto Adige' e 'altoatesino' dovrebbero quindi in teoria sparire sostituite da 'Provincia di Bolzano'.  

"Io sono sudtirolese e non sono un altoatesino, molto semplice. Sono europeo, sono cittadino del mondo e sudtirolese. Però non si può vietare che un altro si senta altoatesino - continua Messner - non sarà vietato il sentimento del Sudtirolo e i tre quarti dei sudtirolesi non si sentono tali. Il nostro paese si chiama Sudtirolo e non Alto Adige, questo è stata un'invenzione di De Gasperi di tanti anni fa".