Metaverso, cos'è, quando nasce e come si entra: tutto quello che c'è da sapere

Metaverso, cos'è, quando nasce e come si entra: tutto quello che c'è da sapere
Metaverso, cos'è, quando nasce e come si entra: tutto quello che c'è da sapere

Sempre più spesso si sente di Metaverso. Ma non è facile comprendere il vero significato di questa immensa rivoluzione destinata a cambiare le nostre vite.

Sebbene il termine "Metaverso" sia stato coniato dallo scrittore di fantascienza cyberpunk Neal Stephenson nel suo romanzo "Snow Crash" del 1992, è solo di recente, ossia da quando Facebook ha deciso di denominare "Meta" la holding del Gruppo, che la parola è entrata a far parte del nostro vocabolario quotidiano.

GUARDA ANCHE: Mark Zuckerberg: l’inventore di Facebook che ha cambiato il nome ed è divenuto miliardario

Il Metaverso può essere definito come un’espansione virtuale di ciò che è reale. All’interno di quella realtà virtuale possiamo interagire attraverso il nostro avatar grazie alla mediazione di dispositivi tecnologici (smart glasses, visori di realtà virtuale, guanti, caschi e tute tattili) e vivere una sorta di vita parallela a quella reale, in cui i protagonisti siamo noi.

Il Metaverso ci proietta nella rete e la presenza virtuale viene condivisa da tutte le persone che ne entrano a far parte. Qui è veramente possibile vivere un’altra vita, svolgere attività, avere un’identità digitale.

Per potervi accedere è necessario dotarsi di portafoglio crittografico e criptovaluta. Un PC o uno smartphone non sono sufficienti e anche l’accesso al Metaverso di Facebook richiede strumenti particolari, come caschi o occhiali per la realtà aumentata.

Nel Metaverso esistono i token, monete virtuali o NFT, che permettono di muovere un’economia specifica. Il Metaverso può ridurre la concezione di tempo e di spazio.

Metaverso, cos'è, quando nasce e come si entra: tutto quello che c'è da sapere
Metaverso, cos'è, quando nasce e come si entra: tutto quello che c'è da sapere

Uno degli esempi più semplici per comprendere il mondo rivoluzionario che ci offre è pensare di dover affittare un nuovo ufficio in una città lontana. Nel Metaverso, il nostro avatar incontrerà l’avatar dell’agente immobiliare e, insieme, visiteranno l’ufficio. Noi, che siamo i diretti interessati, potremo vedere attraverso il loro occhi l’ufficio e vivere comodamente seduti a casa l’esperienza della visita in ufficio. Senza spostarci, potremo decidere se l’immobile è di nostro gradimento, proseguire con la trattativa e chiudere l’affare.