Meteo: allerta massima e paura al Nord, ma nel weekend di nuovo torrido

Mentre è soleggiato e caldo al Centro-Sud, il maltempo continua a farsi sentire nelle regioni settentrionali dell'Italia, dove, alternandosi alle ondate di afa e calore, si abbattono violenti temporali e trombe d'aria di origine atlantica.

La grandine di martedì 6 agosto ha provocato danni significativi in Alto Adige, sradicando gli alberi e scoperchiando i tetti di alcune aree. Disagi simili si sono fatti sentire a Bolzano, dove i vigili del fuoco sono al lavoro per ripristinare la circolazione nelle strade allagate. A Lecco invece le frane e l'esondazione del torrente Varrone hanno costretto le autorità all'evacuazione di 90 residenti.



Vediamo ora le previsioni per le prossime ore.


Allerta massima in Veneto

Fino alle 8 del mattino di giovedì 8 agosto l'allerta rimane altissima soprattutto in Veneto, dove la Protezione Civile ha emesso un avviso di criticità idrologica (il rischio di instabilità, quindi, per versanti e corsi fluviali, con possibili conseguenze sull'incolumità della popolazione e sulla sicurezza) e forti temporali per tutta la regione.



...e nella provincia di Milano

Anche a Milano la situazione meteorologica sarà critica fino alla mattinata di giovedì. In previsione dei disagi, il Comune ha già attivato il monitoraggio dei fiumi Lambro e Seveso, emanato un'allerta con codice giallo e messo sull'attenti le pattuglie della Polizia Locale e le squadre di servizio idrico MM nel caso di necessità.


Potrebbe interessarti anche: Cane in macchina al caldo: è reato


Il resto del Nord

Bollino giallo per le prossime 48 ore anche in Piemonte, con possibili grandinate, nubifragi e raffiche di vento forti al nord del Po. I temporali sono attesi per la notte tra mercoledì e giovedì anche in Lombardia, Emilia Romagna, Liguria di Levante e alta Toscana.

Da giovedì, gli acquazzoni si sposteranno invece sull'Appennino tosco-emiliano, sull'Emilia orientale, la Romagna, le alte Marche e il basso Friuli-Venezia Giulia.

Le temperature si abbassano gradualmente per poi tornare a salire nel fine settimana a causa della rimonta dell'anticiclone africano, con temperature ovunque intorno ai 35 gradi anche picchi di 38/40 gradi al Centro-Sud.