Meteo, da domani nuova ondata di maltempo anche con la neve

Red/rus

Roma, 4 nov. (askanews) - Nel corso della settimana appena iniziata, dopo un lunedì di tregua, ecco che le condizioni del tempo sono destinate a peggiorare nuovamente.

Il team del sito https://www.ilmeteo.it/ comunica che oggi la perturbazione sopraggiunta domenica comincerà gradualmente ad allontanarsi. Il meteo migliorerà su gran parte del Paese salvo qualche residua nota d'instabilità in Toscana, sulle coste campane e sulle aree interne della Calabria. Continueranno a soffiare forti venti di Libeccio specialmente sul lato tirrenico dove si registreranno locali mareggiate. Temperature ovunque in aumento. Martedì 5 il tempo peggiora nuovamente. Tornano piogge e qualche temporale, in particolare sui comparti centro-orientali del Nord, ancora una volta sulla fascia centrale e settentrionale tirrenica e sulla Sardegna. Forti piogge saranno possibili soprattutto in Toscana, Umbria, Lazio e fino alla Campania. Andrà meglio sul resto del Sud e sulla fascia adriatica centro meridionale, nello specifico dalle Marche fino alla Puglia. Su questi settori avremo anche un tipo di clima più mite rispetto al resto del Paese; mercoledì 6 il peggioramento si estenderà anche al Sud.

Il team del sito https://www.ilmeteo.it/ avvisa in anteprima che da venerdì 8 un nuovo peggioramento minaccerà l'Italia: tornerà il maltempo sulle regioni settentrionali in particolare sul comparto centro-orientale. È atteso, tra le altre cose, l'arrivo della neve in montagna, a causa della presenza di aria più fredda. Nevicate, anche copiose, saranno possibili sui rilievi alpini fino a quote inferiori ai 900 metri o localmente più in basso sull'area delle Dolomiti.