Meteo, da lunedì arriva l'estate

webinfo@adnkronos.com

L'estate è pronta a sbocciare nel corso della prossima settimana quando, già da lunedì, è in arrivo un maestoso anticiclone. Scopriamo subito quale, con tutte le ultime novità sulla base dell'ultimo aggiornamento de IlMeteo.it, tracciando poi una previsione dettagliata giorno per giorno analizzando temperature e precipitazioni. 

Come detto dalla giornata di Lunedì 22 giugno un vasto campo di alta pressione si distenderà dall'oceano Atlantico (anticiclone delle Azzorre) fino ad abbracciare buona parte del bacino del Mediterraneo e dell'Europa centrale. Spazio al sole anche in Italia specie al Centro-Nord e Isole maggiori, con temperature in deciso aumento (punte massime fin verso i 28/30°C). 

Discorso diverso invece sul medio e basso Adriatico e al Sud, dove avremo molte nubi e qualche rovescio di pioggia sulla Calabria. Il tutto sarà accompagnato anche da forti raffiche dai quadranti settentrionali. 

Martedì 23 il sole splenderà su tutta l'Italia, salvo per qualche passaggio nuvoloso innocuo sui settori ionici calabresi e siciliani. Copione simile anche per mercoledì 24, con tempo stabile e soleggiato su quasi tutto il Paese. Da segnalare il deciso aumento delle temperature complice anche una maggior ingerenza dell'anticiclone africano che piloterà la prima massa d'aria calda di questa estate verso l'Italia. Ci aspettiamo infatti temperature fino a 32°C sulle pianure del Nord e tra Toscana e Lazio. 

Giovedì 25 dominio assoluto dell'alta pressione con tanto sole da Nord a Sud con valori termici ben oltre le medie attese in queste periodo. Nel corso del pomeriggio però non escludiamo la possibilità di qualche piovasco sull'arco alpino occidentale. 

Discorso leggermente diverso invece per venerdì 26 quando l'ingresso di correnti più instabili e fresche in quota favorirà verosimilmente la formazione di rovesci anche a carattere temporalesco, in particolare sull'arco alpino.Sul resto dell'Italia avremo ancora tanto sole con punte massime oltre i 30°C durante le ore pomeridiane. 

Dando uno sguardo infine all'ultimo weekend del mese di giugno le incertezze aumentano, vista anche la distanza temporale abbastanza elevata. Ciò premesso, crescono le possibilità di una nuova fase instabile sul nostro Paese. Non è da escludere dunque la possibilità di forti temporali tra sabato 27 e domenica 28 sempre sulle zone montuose.