Meteo, evacuazione per 50 persone in previsione delle forti piogge e Gavirate

·2 minuto per la lettura
gavirate
gavirate

Attimi di paura a Gavirate, per la precisione in località Ca’ de Monti, dove nella giornata del 31 luglio circa cinquanta persone sono state evacuate a seguito della diramazione dell’ultima allerta meteo della Protezione civile della Lombardia che ha innalzato da verde ad arancione il rischio per dissesto idrogeologico sull’intera fascia prealpina della provincia di Varese. Proprio su richiesta della Protezione Civile, sul posto sono arrivati anche il funzionario e il capoturno del comando Vigili del fuoco di Varese, per effettuare una valutazione dell’intera area.

Maltempo, cinquanta persone evacuate a Gavirate per rischio frana

La misura di evacuazione, portata a termine da diversi gruppi locali della Protezione civile anche di centri vicini a Gavirate, ha riguardato una trentina di abitazioni per la maggior parte occupate da persone anziane che hanno trovato assistenza presso case di parenti o amici.

La decisione di evacuare i residenti arriva a pochi giorni dall’alluvione che ha interessati i quartieri di Armino e Pozzolo, proprio sotto alla zona di Ca’ Dei Monti dove le fortissime piogge di mercoledì scorso hanno scavato profondi solchi nella montagna e rendendo particolarmente instabili i versanti.

Maltempo a Gavirate, la precedente alluvione del 28 luglio

Era infatti stato proprio a Gavirate che appena dopo le 9 di mercoledì 28 luglio si era abbattuto un violentissimo temporale che in pochi minuti aveva innalzato il livello dei corsi d’acqua sotterranei facendo esplodere i tombini lungo la via Volta e nelle strade che ricevono acqua dalla zona di Ca Dei Monti.

In quelle ore risultavano allagate in particolare le zone di Armino e Pozzolo, così come la zona della Trinità, in ingresso città provenienti da Varese. Allagata anche la statale 394 all’altezza di viale Verbano. Diverse le abitazioni che erano state invase dall’acqua con ruspe ed escavatrici giunte sul posto per rimuovere sassi e fango trasportati dall’acqua.

Maltempo a Gavirate, le precedenti dichiarazioni della Croce Rossa

A seguito dell’alluvione del 28 luglio la Croce Rossa locale aveva inviato una lettera al comune di Gavirate per segnalare i danni registrati nella propria sede: Segnaliamo inoltre che una notevolissima infiltrazione ha interessato il vano ascensore riempiendone totalmente la fossa e rendendolo inutilizzabile. Per la prima volta il piazzale dell’autoparco mezzi si è allagato e le linee delle acque bianche non hanno scaricato”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli