Meteo, Giuliacci annuncia: "L'inverno è arrivato, atteso calo termico e tanta neve"

·2 minuto per la lettura
In arrivo l'inverno: le previsioni di Giuliacci
In arrivo l'inverno: le previsioni di Giuliacci

L’inverno è alle porte. Infatti, dalla prossima settimana arriverà sull’Italia la prima vera ondata di freddo, che porterà anche la neve a bassa quota sulle regioni appenniniche. Ad annunciarlo è proprio il colonnello Mario Giuliacci, meteorologo e direttore operativo di meteogiuliacci.it: stado a ciò che dice, da domenica 28 novembre 2021 farà il suo ingresso sulla Penisola una massa di aria artica che, partendo dalla Groenlandia, si fermerà prima sulla Sardegna, poi sulle regioni del Nord Ovest e infine arriverà anche sul Mezzogiorno.

Le previsioni meteo di Giuliacci: ecco quando arriverà il freddo artico in Italia

Tuttavia, è importante sottolineare che questa aria artica non va confusa con l’aria polare. Giuliacci ha sottolineato, infatti, la differenza:

“La denominazione polare indica un’aria fredda che arriva dalle zone più periferiche del Circolo Polare, mentre quelle più interne, intorno ai 90 gradi di latitudine, sono piene di aria molto più fredda. È la prima volta che scomodiamo l’aria artica dall’inizio dell’autunno. Quest’anno c’è anche la Niña, questo anomalo raffreddamento delle acque del Pacifico tropicale che ha conseguenze anche sul nostro termometro e che agevola qualche ondata di freddo in più, ma la prima vera ondata ondata di freddo arriverà la prossima settimana”.

In effetti, sembra che la massa di aria artica sia in procinto di distaccarsi dalla Groenlandia e domani arriverà in Islanda.

“Poi il 26 passerà sull’Inghilterra e domenica 28 novembre arriverà in Italia con forti venti di libeccio. Nonostante sia aria artica, ha fatto lungo tragitto sul mare per cui quando arriva da noi si è già un po’ addomesticata”.

Le previsioni meteo di Giuliacci: arriverà la prima neve in Italia

Stando a quello che il meteorolgo dice è possibile suddividere i prossimi giorni in tre fasi:

“La prima tra il 25 e il 27 novembre, quando arriverà una perturbazione dalla Spagna che si posterà verso la Sardegna e avremo piogge quasi tutti i giorni su tutta la Penisola. Ci saranno anche nevicate sulle regioni alpine a 1000/1200 metri. Poi tra domenica 28 e martedì 30 novembre l’aria artica arriverà dal Sud della Francia verso la Sardegna e poi da qui al Centro Nord sotto forma di venti di libeccio. Il 29 raggiungerà però anche le regioni meridionali e il 30 arriveranno venti di tramontana”.

In questi due giorni sono attese piogge al Centro Sud, sull’Emilia Romagna e sulle Isole maggiori, molto forti sulla Calabria. E Giuliacci continua precisando che:

“Sempre dal 28 potremmo avere nevicate fino a bassa quota sulle Alpi ma anche qualche imbiancata sul basso Piemonte e su tutto l’Appennino dall’Emilia alla Calabria, con accumuli fino 10 centimetri. Addirittura, tra il 29 e il 30 novembre la neve potrebbe fare la sua comparsa anche su Toscana, Umbria, Lazio e sulle coste di Abruzzo e Molise”.

Le previsioni meteo di Giuliacci: a inizio dicembre avremo forti gelate

Bisognerà poi attendere il 1 dicembre, quando il freddo darà una tregua all’Italia. Tuttavia:

“Avremo forti gelate al Nord e nelle zone interne del Centro. Poi tra il 2 e il 3 dicembre arriverà un nucleo di aria polare che porterà piogge al Centro Sud, con nevicate su rilievi abruzzesi fino a bassa quota. Il freddo quindi tornerà ad insistere, con temperature massime che resteranno sotto i 10 gradi quasi ovunque”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli