Meteo, irruzione artica

webinfo@adnkronos.com

Come previsto l’Italia è interessata da una massiccia discesa di aria fredda di origine polare che entra sul Mediterraneo sotto forma di Tramontana forte con raffiche fino a 100 km/h. La neve sta scendendo fino a quote collinari sull’Appennino centro-meridionale e fino in valle sui confini alpini e zone adiacenti ad essi. Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che nella giornata odierna il tempo rimarrà ancora instabile su Marche meridionali, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, rilievi della Campania e sulla Sicilia Nordorientale.  

Su queste regioni ci saranno rovesci di pioggia e nevicate, anche sotto forma di bufere, sopra i 3-500 metri. Sul resto delle regioni il sole sarà prevalente. Il vento soffierà forte o molto forte da Nord (Tramontana) con raffiche fino a 100 km/h. Mareggiate diffuse su tutte le coste adriatiche dalle Marche alla Puglia, su quelle tirreniche meridionali (Sicilia, Isole Eolie), sulla Calabria meridionale e ionica, sulla Sardegna orientale. Forte vento anche sulle Alpi di confine e ultimi effetti del favonio sulle pianure del Nordest. 

Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che nel corso della sera il tempo migliorerà su tutte le regioni, infatti l’anticiclone è pronto a riconquistare tutta l’Italia riportando bel tempo su tutte le regioni da giovedì e fino al prossimo weekend. Da segnalare le temperature notturne che diffusamente scenderanno sotto lo zero su gran parte delle regioni almeno fino a venerdì.