Meteo, Italia divisa in due: al Nord gelo, al Sud clima primaverile

Roma, 15 dic. (LaPresse) - Italia divisa in due. Mentre al Nord dovremo sopportare il fastidio di nebbie e gelate mattutine, al Centrosud il clima è quasi primaverile. Tutto merito dei venti meridionali che, seguendo la perturbazione numero 6 di dicembre giunta sabato sull’Italia, spingono aria più mite sul nostro Paese. Sono le previsioni del centro Epson meteo, secondo le quali domenica assisteremo a un generale miglioramento della situazione, con poche piogge residue solo sulle estreme regioni meridionali; temperature sopra la norma al Centrosud. Con l’inizio della nuova settimana torneranno nubi e qualche pioggia al Centrosud a causa dell’arrivo della debole perturbazione numero 7 di dicembre.

PREVISIONE PER DOMENICA 16 DICEMBRE. Domenica al mattino bel tempo al Nord, ma con nebbie anche fitte nelle zone di pianura; nuvoloso o molto nuvoloso sul resto d’Italia, con deboli piogge su Salernitano, Calabria e Sardegna. Nel pomeriggio sempre in generale bello al Nord, dove però resisterà qualche nebbia, mentre al Centrosud le nuvole porteranno deboli piogge più che altro su Campania, Calabria, Sicilia. Gelate mattutine al Nord; temperature massime ovunque in crescita, praticamente da inizio primavera al Sud. Ventoso per venti occidentali al Sud e Isole.

NEL FINE SETTIMANA RIALZO TERMICO AL CENTROSUD. In questo fine settimana correnti occidentali atlantiche più miti stanno dando luogo a un sensibile rialzo delle temperature (anche 10-12 gradi in più rispetto ai valori registrati fino a giovedì scorso) ovunque, tranne che sulle pianure del Nordovest dove, almeno inizialmente, rimarrà intrappolata l’aria fredda. Si tratta di correnti umide che porteranno dunque piogge, soprattutto nella giornata di sabato.

Al Centrosud, nel giro di due o tre giorni, stiamo passando pertanto da temperature gelide, con valori di molti gradi sotto le medie, a temperature tutto sommato miti per il periodo: assisteremo cioè a una repentina transizione da un clima da pieno inverno a un clima quasi primaverile, con qualche punta fino a sfiorare i 20 gradi.

DOMENICA PIUTTOSTO VENTOSA. Anche quella di domenica sarà una giornata ventosa, in particolare soffieranno moderati venti occidentali, soprattutto al Sud e nelle Isole.

LE SCHIARITE AL NORD FARANNO SCENDERE LE MINIME SOTTO ZERO: ATTENZIONE AL GHIACCIO. I rasserenamenti al Nord faranno scendere le minime di domenica mattina quasi dappertutto sotto lo zero. In particolare, nelle prime ore del giorno si prevedono -3 gradi ad Aosta, - 5 gradi a Bergamo, - 4 gradi a Milano, - 4 gradi a Torino, - 3 gradi a Bologna, - 6 gradi a Bolzano, - 4 gradi a Verona. Attenzione dunque alla formazione di ghiaccio in molte zone del Nord, specialmente in quelle recentemente innevate.

ALLERTA VALANGHE: DOMENICA RISCHIO MARCATO SU QUASI TUTTE LE ALPI. Si consiglia di prestare la massima attenzione laddove vengano praticate attività di alpinismo o sci fuori pista sulle zone alpine. È scattato infatti l’allarme-valanghe. La causa va ricercata nei nuovi apporti nevosi cui si aggiunge, soprattutto per quanto riguarda il Friuli Venezia Giulia, nel previsto rinforzo dei venti. In particolare, per domenica 16 dicembre si prevede un rischio 3 (tipo “marcato”) su quasi tutto l’arco alpino (fonte: www.aineva.it).

DOMENICA NEBBIA IN VAL PADANA ANCHE NELLE ORE CENTRALI DEL GIORNO. Nelle primissime ore della giornata di domenica assisteremo alla formazione di nebbie in Val Padana. Queste nebbie potranno essere particolarmente intense in mattinata e, specialmente per quanto riguarda la fascia centrale della Pianura Padana, persistere anche nelle ore centrali del giorno. Nella notte tra domenica e lunedì le nebbie potranno anche formarsi nelle valli interne del Centro.

CLIMA MITE FINO ALLA VIGILIA DI NATALE. Per tutta la prossima settimana, da un punto di vista termico, il clima dovrebbe mantenersi piuttosto mite rispetto a quello che abbiamo vissuto negli ultimi giorni, con un picco nelle temperature elevate previsto tra oggi e domani al Centrosud: sulle regioni centromeridionali, addirittura, in questo weekend avremo temperature tipiche della prima metà del mese di marzo. Nel corso della prossima settimana, poi, i valori rientreranno nella norma, mantenendosi comunque più miti rispetto al clima polare degli ultimi giorni.

Ricerca

Le notizie del giorno