Meteo, ondata di freddo. Neve anche in collina

Gci

Roma, 26 dic. (askanews) - Da qualche giorno l'Italia è stata raggiunta da una grande figura anticiclonica a garanzia di un tempo via via più stabile e soleggiato. Ma nel corso del weekend, il temporaneo innalzamento verso la Scandinavia dell'anticiclone permetterà l'arrivo di aria gelida direttamente dal Polo Nord. Aria che punterà principalmente a raffreddare tutti i versanti orientali, ma non solo. Secondo gli esperti de iLMeteo.it da venerdì sera l'aria fredda farà peggiorare il tempo su Marche, Abruzzo e Molise con l'arrivo di temporali e locali grandinate. Sabato la Tramontana e il Grecale impetuosi porteranno rovesci e temporali a carattere sparso su Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata e Sicilia. La neve potrà scendere fin verso la collina e nelle precipitazioni più forti potrà comparire anche su pianura e coste. Sul resto delle regioni il sole dominerà la scena, salvo nebbie diffuse e fitte in Pianura Padana. Domenica, continuerà l'afflusso di aria fredda dai quadranti settentrionali. Il tempo sarà ancora molto instabile sui versanti adriatici centro-meridionali e sul resto del Sud, ancora con rovesci e locali temporali di neve possibili fino in pianura, o in bassa collina. Situazione invariata altrove.

Per quanto riguarda le temperature, queste subiranno un'importante abbassamento, soprattutto al Centro-Sud con valori che andranno sotto la media di 5-6 gradi. I valori termici al Nord si manterranno molto bassi di notte con estese gelate, qualche grado sopra lo zero di giorno. Al Centro-Sud di giorno non si supereranno, invece, i 6-8 gradi mentre di notte si scenderà fino a qualche grado sopra lo zero.