Meteo, ondata di maltempo in arrivo sull’Italia

meteo

La settimana in arrivo, secondo i meteorologi non sarà all’insegna del bel tempo: al contrario gli italiani dovranno prepararsi ad accogliere una perturbazione che colpirà l’Italia tra la serata di lunedì e la giornata di martedì. Torneranno quindi violenti nubifragi accompagnati da temporali e locali grandinate che colpiranno soprattutto le regioni del centro e del nord Italia.

LEGGI ANCHE: Maltempo, massimo livello di allerta per il tifone Hagibis

Meteo, le previsioni

Nella giornata di lunedì, il tempo andrà peggiorando con le nuvole che si faranno strada lentamente sulle regioni settentrionali e sui versanti centro-tirrenici. Entro la serata le prime gocce di pioggia cadranno quindi su Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta e Lombardia occidentale. Sul resto del Paese, il quadro meteorologico dovrebbe rimanere sostanzialmente invariato. Il maltempo, però, non esaurirà il suo corso nella sola serata di lunedì e si protrarrà anche per il giorno successivo: sin dal mattino forti rovesci e nubifragi si abbatteranno su alto Piemonte, compartimenti alpini e prealpini della Lombardia e su tutta la Liguria. Con il passare delle ore saranno poi colpiti Toscana, Umbria e Lazio con locali piovaschi anche sulla Sardegna. In serata piogge e temporali anche sul Triveneto, mentre continuerà a piovere sulle regioni centrali, con qualche temporale intenso anche su Roma. Temperature in calo soprattutto nelle aree colpite dal maltempo.

LEGGI ANCHE: Devastante grandinata in Argentina: si contano i danni

Miglioramento da metà settimana

Secondo gli esperti, la giornata di mercoledì segnerà un lieve miglioramento del quadro meteo: piovaschi isolati resteranno solo sul Triveneto, mentre altrove il tempo sarà tendenzialmente soleggiato. Giovedì piogge e temporali lasceranno spazio all’arrivo della nebbia al nord e nelle vallate del centro. Si tratta però di una tregua solo temporanea. Da venerdì è infatti previsto l’arrivo di una nuova perturbazione, con un peggioramento graduale a partire da nord-ovest e dai settori pre-alpini occidentali che potrebbe protrarsi poi anche al week end.

GUARDA ANCHE - Lussemburgo, il tornado è devastante