Meteo prima settimana di ottobre: temporali e calo delle temperature

meteo prima settimana di ottobre

I più malinconici rimpiangono già le calde giornate estive. Per gli amanti del freddo e dell’inverno, invece, si apre la stagione migliore. Alla vigilia del mese di ottobre dobbiamo dire addio al sole e al caldo, che lasceranno il posto a una nuova ondata di maltempo. Meteo prima settimana di ottobre: si prevede un brusco crollo delle temperature su gran parte dell’Italia, accompagnato da temporali e grandinate.

Meteo prima settimana di ottobre, le previsioni

Lunedì 30 settembre e martedì 1 ottobre saranno giornate ancora caratterizzate da sole e temperature miti. I primi temporali sono previsti sui rilievi alpini e prealpini nel pomeriggio di martedì, per poi scendere dai monti verso i settori di pianura. Un deciso peggioramento si attende invece mercoledì 2 ottobre. Il nord-ovest sarà il settore più colpito. Non si escludono rovesci temporaleschi neppure nel nord-est e su parte del Centro. Localmente si prevedono diverse grandinate. Il Meteo.it fa sapere che le regioni maggiormente a rischio saranno la Lombardia (specie i rilievi), la Liguria centro-orientale, il Veneto, Friuli Venezia Giulia e l’Emilia Romagna. Particolare prudenza anche in alcune regioni del centro Italia, come Toscana, Marche, Umbria. Pioggia e grandine potrebbero estendersi fino al Lazio. Sulla Sardegna e su gran parte del Sud il tempo non subirà drastici peggioramenti. Si attendono però dei piovaschi in serata sulla Campania e sulla Sicilia occidentale.

Venti di Libeccio e Scirocco prevarranno fino a mercoledì, evitando un eccessivo calo delle temperature. Tuttavia, da giovedì 3 ottobre arriveranno lungo il nostro Paese correnti fredde di origine settentrionale. Arriverà la Bora al Nord e nella fascia adriatica. Sul medio/alto Tirreno, invece, soffierà la Bora e il Maestrale in Sardegna.

Miglioreranno le condizioni meteo al Nord e sulla Toscana, peggiorando invece sull’area centrale adriatica. Si prevedono temporali violenti dalla Romagna alla Puglia. Coinvolte anche Umbria, Lazio meridionale, Campania e la fascia settentrionale della Basilicata. Maltempo più lieve in Calabria e Sicilia. Sui mari ad ovest della Sardegna, sul canale di Sicilia e sul medio e basso Adriatico caleranno le temperature, il vento si farà più intenso e così il moto ondoso, informa ancora Il Meteo.it.

Da venerdì 4 il quadro meteorologico dovrebbe subire miglioramenti grazie ad un nuovo aumento della pressione, sebbene le temperature rimarranno più fresche. Anche l’indomani, sabato 5 ottobre, si prevede una bella giornata, ma un nuovo possibile peggioramento al Nord è atteso per domenica 6, per la possibile formazione di un vortice ciclonico sulle regioni centro-settentrionali.