Meteo, torna la neve: quali saranno le Regioni più colpite?

·2 minuto per la lettura
previsioni meteo neve
previsioni meteo neve

In concomitanza con il weekend, si attende un calo termico da Nord a Sud: in Italia è ancora prevista la neve. Quando arriva e quali saranno le Regioni interessate dal gelo e dal maltempo?

Previsioni meteo, neve in arrivo

Sole e temperature sopra la media stagionale sono destinate a diventare solo un ricordo. Con l’inizio della nuova settimana, infatti, in Italia è prevista una nuova ondata di freddo, che comporterà un abbassamento delle temperature.

Non solo il gelo: la neve tornerà anche a bassa quota, in particolare al centro-sud.

Previsioni meteo, quando arriverà la neve

Il calo termico è atteso in particolare tra venerdì 21 e lunedì 24 gennaio. Venerdì, infatti, cominceranno a farsi sentire con più intensità gli effetti di una massa d’aria gelida di origine polare. Dai Balcani, il freddo raggiungerà il nostro Paese, causando un generale peggioramento meteo. Dalle previsioni riportate su meteogiuliacci.it, a 1500 metri sono attesi -8 gradi. Sarà l’effetto dell’aria gelida proveniente dalla zona artica.

Attesa la neve sull’Appennino soprattutto nella giornata di sabato 22 gennaio. Non si prevedono fortunatamente particolari disagi: gli accumuli saranno limitati e molto spesso caratterizzati da neve mista a pioggia. Non si esclude nevischio anche sulle coste.

Previsioni meteo, dove arriverà la neve

Il maltempo è atteso in particolare nelle Regioni del centro-sud, sull’Appenino e su quelle del medio e basso Adriatico. Attese precipitazioni che potrebbero poi trasformarsi in neve fino a quote collinari e oltre su Abruzzo, Molise, Puglia e Basilicata. Le precipitazioni saranno molto deboli, con meno di un centimetro di neve.

Prevalenza di nuvole sulle Regioni centrali, nel basso Tirreno e in Sicilia. Il clima rimarrà asciutto a nord-ovest.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli