Meteo week-end: prima la pioggia, poi la neve e il freddo

Un nucleo di aria artica marittima di circa 10 gradi più fredda della norma è già in viaggio dall'estremo Nord Europa verso il Mediterraneo. Troverà ad aspettarla una intensa perturbazione più calda attualmente sulla Penisola Iberica.

L'unione tra queste due masse d'aria molto diverse avverrà proprio sull'Italia e creerà i presupposti per un fine settimana di forte maltempo su gran parte delle nostre regioni e di temperature in brusco calo al Centro-Nord, con la neve che farà la sua prima comparsa fino a quote molto basse per il periodo.

SABATO - L'aria fredda che comincia ad affluire da Nord ridà vigore al maltempo a causa dei marcati contrasti termici.
Al mattino piogge praticamente su gran parte del Paese con quota neve ancora oltre i 2000 metri sulle Alpi. Massima attenzione lungo i versanti tirrenici interessati da diffusi rovesci temporaleschi, in particolare tra Lazio e Campania.
Al pomeriggio attenzione ancora ai temporali violenti su tutto il Centro e sulla Campania, rovesci anche al Nord-Est, Liguria,Lombardia, Emilia-Romagna e Sardegna.
Temperature in crollo al Nord nel corso della giornata ed entro sera anche al Centro e Sardegna. Quota neve sulle Alpi che passerà dai 2000 metri del primo mattino ai 500-700 metri del tardo pomeriggio e in serata neve anche in Appennino emiliano-romagnolo fin verso i 600-800 metri.
Attenzione al vento furioso che soffierà un pò su tutte le regioni.



DOMENICA - Aria fredda in ingresso, primo assaggio d'Inverno per il Centro-Nord. In mattinata ancora qualche pioggia al Nord con neve a quote basse, Emlia-Romagna,Basilicata, Campania e Calabria, Puglia e Sicilia.
Qualche schiarita con cieli poco nuvolosi altrove.
Nel pomeriggio piogge su regioni del Centro, Puglia, Basilicata, Calabria,Sicilia e Sardegna. Migliora dalla serata al Nord.
Temperature in crollo al Centro-Nord, anche di 10 gradi con prime gelate in Pianura Padana e massime localmente inferiori ai 10 gradi. Quota neve poco sopra i 1000 metri anche in Appennino centrale. Ancora massime fino a 20 gradi su Sicilia, Calabria e Salento.

Per le mappe NEVE e la situazione in MONTAGNA visita la sezione dedicata

Michele Salmi - Classmeteo
msalmi@class.it
Riproduzione Riservata

Ricerca

Le notizie del giorno