MeToo#,editore non pubblicherà memorie Woody Allen

Vgp

Roma, 7 mar. (askanews) - Il gruppo Hachette, una cui filiale doveva pubblicare le memorie di Woody Allen il 7 aprile, ha annunciato venerdì di rinunciare al progetto in seguito alle critiche suscitate dalla notizia.

"La decisione di cancellare il libro di Allen è stata difficile", ha dichiarato Sophie Cottrell, portavoce del gruppo Hachette negli Stati Uniti, in una e-mail all'AFP. "Nei giorni scorsi il management di HGB (Hachette Book Group) ha avuto lunghe discussioni con lo staff e altri. Dopo aver ascoltato, siamo giunti alla conclusione che mantenere la pubblicazione non era possibile per HBG ", ha aggiunto.

La decisione arriva dopo una manifestazione di dozzine di dipendenti di Hachette che hanno lasciato i loro uffici a New York per denunciare la pubblicazione del libro da parte del prolifico regista, accusato di aver abusato sessualmente della figlia adottiva Dylan Farrow nel 1992. Questa azione è stata essa stessa il risultato delle proteste del giornalista newyorkese Ronan Farrow, fratello di Dylan e all'avanguardia del movimento #MeToo. Lui, che ha sempre difeso sua sorella, ha annunciato di aver appreso dalla stampa che il gruppo Hachette, editore del suo libro "Catch and Kill" , sul caso dell'affare Weinstein , stava per pubblicare il libro Allen aggiungendo di aver deciso di non lavorare più con Hachette. Le accuse di Dylan Farrow non sono nuove e il famoso regista di New York le ha sempre respinte. Ma supportata da suo fratello e sua madre, Mia Farrow, Dylan Farrow li ha rinnovate all'inizio del 2018, sulla scia del movimento #MeToo.