Metro A Roma, disagi per ascensori rotti: disabile portato in spalla

Metro Roma

La Metro A di Roma fa di nuovo parlare di sé. E anche questa volta non è un vanto, anzi. Un disabile è stato portato in spalla da altri passeggeri e cittadini perché gli ascensori della Metro erano fuori servizio. È accaduto martedì 17 settembre intorno alle 11 del mattino a Cipro, una stazione della Metro. L’uomo si trovava insieme a una comitiva di pellegrini provenienti dal Sudamerica. Il gruppo stava tornando da una visita ai Musei Vaticani ma, una volta giunto alla stazione Metro di Cipro, ha dovuto fare i conti con la triste scoperta: il loro amico non sarebbe riuscito a scendere al piano inferiore a causa del disservizio degli ascensori e delle scale mobili, entrambi fermi. Armati di buona volontà e tanta umanità, dimostrata anche da altri viaggiatori lì presenti, il gruppo ha preso in braccio l’uomo e lo ha accompagnato alla banchina.

Metro a Roma, ripetuti guasti e disagi

La solidarietà delle persone ha dovuto sopperire ancora una volta alle inefficienze del servizio pubblico di una città ormai al collasso. Solo qualche giorno fa la sindaca di Roma, Virginia Raggi, aveva dovuto inviare le proprie scuse a Matteo Chitatto, uno studente affetto da disabilità che non era riuscito ad arrivare in tempo all’esame perché rimasto intrappolato nella metro. Ancora una volta i protagonisti dei disagi sono gli ascensori, tutti fuori servizio. Per fortuna lo studente potrà ridare l’esame ma questo non rende meno grave la situazione. Cinque giorni fa le luci sono calate anche sulla fermata della Metro Termini, uno dei principali punti di snodo della capitale, che è rimasta al buio per ben tre ore in seguito a un black out.