Metro Roma, indagato al telefono: non abbiamo controllato niente

Nav

Roma, 12 set. (askanews) - "Pure noi non abbiamo controllato niente, sta ca... di ditta". Così in una intercettazione Renato D'Amico (direttore di esercizio Atac delle linee metropolitane A e B), cita una mail in cui si afferma che nella stazione della metro di Cornelia "i dispositivi di controllo dell'usura e della mancata apertura dei freni risultavano disabilitati dalla centralina di controllo". D'Amico sul punto spiega: "vanno ad agire sulla sicurezza...questi è un continuo... è preoccupante... certe posizioni non sono proprio campate in aria, bisogna mandarli via...noi non abbiamo controllato niente sta cazzo di ditta". Il giudice scrive che "l'esigenza nasce nell'animo del D'Amico solo a distanza di più di cinque mesi dall'incidente di Repubblica e dopo che anche la stazione Barberini aveva subito analogo sinistro tanto da determinare finalmente Atac a chiedere la risoluzione contrattuale con Metroroma scarl per grave inadempimento".