Mette la mamma in freezer e ce la tiene 10 anni per evitare lo sfratto

·1 minuto per la lettura

AGI - Una donna giapponese ha tenuto il cadavere di sua madre nel congelatore del suo appartamento a Tokyo per 10 anni, temendo di essere sfrattata in caso le autorità avessero scoperto il decesso. Lo riportano i media giapponesi, raccontando che Yumi Yoshino, 48 anni, è stata arrestata con l'accusa di "abbandono e occultamento di cadavere", dopo la scoperta del corpo della mamma, nell'appartamento di proprietà della municipalità.

GUARDA ANCHE - Cadavere bruciato a Milano, fu fatto a pezzi

La scoperta della donna delle pulizie

Yoshino ha riferito alla polizia di avere nascosto il corpo della madre, perché "non voleva lasciare" la casa che condividevano e il cui contratto di affitto era appunto intestato alla deceduta. La donna era stata costretta a lasciare l'appartamento a metà gennaio, a causa di ritardi sul pagamento dell'affitto, e a scoprire il cadavere, in un congelatore dentro un armadio, è stata la donna delle pulizie.

Il film "Metti la nonna in freezer"

La vicenda ricorda la trama del film “Metti la nonna in freezer”, una commedia del 2018 che aveva per protagonisti Fabio De Luigi nei panni di un incorruttibile finanziere e Miriam Leone in quelli di una giovane restauratrice che con l'aiuto di due amiche congela la nonna in freezer per continuare a riscuoterne la pensione, in attesa del pagamento di un restauro da parte della Soprintendenza.