MH17, la Cedu tratterà i ricorsi di Paesi Bassi e Ucraina

La Corte europea dei diritti dell'uomo (CEDU) ha dichiarato parzialmente ammissibili i ricorsi contro la Russia presentati dai Paesi Bassi e dall'Ucraina per l'abbattimento del volo MH17 della Malaysia Airlines nel 2014.

La Corte, che dovrà pronunciarsi nel merito in un secondo momento, ha stabilito "che le zone dell'Ucraina orientale in mano ai separatisti sono state, a partire dall'11 maggio 2014 e almeno fino al 26 gennaio 2022, sotto la giurisdizione della Federazione Russa".

Il volo MH17, decollato da Amsterdam e diretto a Kuala Lumpur con 298 persone a bordo, è stato abbattuto mentre volava sulle regioni orientali del'Ucraina, probabilmente da un missile terra-aria lanciato dalle forze separatiste filorusse.