"Mi ha attacato il Coronavirus" e lo aggredisce: preso a Milano

Alp

Milano, 4 mar. (askanews) - Ieri sera a Milano la polizia ha arrestato un 29enne egiziano per aver aggredito un suo coetaneo cinese che aveva incrociato casualmente in viale Puglie a Milano, farneticando di essere affetto da Coronavirus. Lo ha riferito la questura del capoluogo lombardo, spiegando che intorno alle 21.20, l'uomo (irregolare in Italia) ha colpito al volto il passante orientale prima con una bottiglietta di plastica e poi con una pietra e quindi si è allontanato. La vittima lo ha però seguito e con il cellulare ha chiamato il 112, e quando gli agenti di una Volante sono intervenuti e hanno cercato di identificarlo, l'egiziano gli si si è scagliato contro, tanto da obbligarli a ricorrere allo spray al peperoncino. Bloccato a fatica, l'uomo ha continuato a dare in escandescenze anche durante il trasporto in questura.

Il cittadino cinese, è stato trasportato dal 118 in codice verde alla clinica Città Studi dove è stato medicato.