"Mi ha chiamato Berlusconi, chiedeva il voto. Forse pensava fossi ancora in M5S"

·2 minuto per la lettura
Angiola/Berlusconi (Photo: ..)
Angiola/Berlusconi (Photo: ..)

Pronto onorevole, ma è vero che l’ha chiamata?
Chi?

Beh, non si parla d’altro: Silvio Berlusconi.
Ah, sì, in effetti, mi chiamato.

Nunzio Angiola è un parlamentare di Azione, il partito di Carlo Calenda. Tarantino, 53 anni, componente della commissione Finanze a Montecitorio, è noto nel Transatlantico per il suo garbo e la sua cortesia. Dopo una mattinata di telefonate, di smentite, di risposte elusive, di “non ho nulla da dire”, ci arriva voce che anche potrebbe essere uno dei prescelti per lo scouting di Silvio Berlusconi, uno dei 70 - tanti gliene mancano nel pallottoliere per essere eletto al Quirinale - della campagna di seduzione lanciata da Villa Grande. Proviamo a chiamarlo.

Dunque Angiola, è stato attenzionato dal Cavaliere?
È vero, l’ho sentito.

È stato lui a chiamarla?
Mi è arrivata una chiamata di Vittorio Sgarbi, che con cui ho un rapporto cordiale.

Lo schema classico, dunque.
Sì, mi chiama Vittorio. Come stai, tutto bene, che stai facendo, i soliti convevoli. Poi improvvisamente mi fa: “Aspetta un attimo in linea che ti passo un amico, un giovanotto”.

Era Berlusconi.
In persona.

Ma quando è successo tutto questo?
Aspetti, mi faccia controllare… lunedì sera.

E insomma, la chiama per dirle cosa?
Beh, ovviamente per chiedere il mio sostegno per il Colle.

E come ha provato a convincerla?
Mi ha detto che è un sincero europeista, che la sua storia parla per lui e che può dare ancora molto all’Italia. E che c’è un’ampia convergenza sul suo nome.

Ma di chi?
Ah non lo so, parlava di sé. Consideri che io quattro giorni prima avevo dichiarato che non avrei votato per lui, e che serviva un accordo di tutti i leader per esprimere un nome autorevole.

È quello che gli ha risposto?
Gli ho sicuramente espresso il nostro punto di vista, quello di Azione intendo.

Ma sì è stupito di essere stato “prescelto”?
Vista la mia storia sono rimasto molto stupito. Ma ho un dubbio.

Quale?
Che abbia pensato che fossi ancora nei 5 stelle.

Qui occorre fare un passo indietro. Perché Angiola, che di mestiere è professore ordinario di Economia aziendale a Foggia, è stato in effetti eletto nel 2018 con il Movimento nel quinto collegio uninominale della Puglia, tra i candidati chiamati dalla società civile. Ma poco meno di un anno e mezzo dopo, a gennaio del 2020, ha abbandonato il gruppo pentastellato per aderire, dopo un passaggio al gruppo Misto, ad Azione, del quale è stato componente del Comitato Promotore Nazionale e nel quale è esponente dall’agosto di due anni fa.

Un momento, mi faccia capire. Ha avuto davvero la percezione che non sapesse del suo percorso politico?
Il sospetto mi è rimasto, penso proprio che mi abbia chiamato perché lo ignorava. Se qualcuno me l’avesse chiesto ai tempi in cui stavo nei 5 stelle, probabilmente avrei detto che non potevo escludere una telefonata. Ma ecco (manda un link con un lancio di agenzia: “Angiola (Azione): No Berlusconi, accordo tra i leader per nome autorevole”) solo pochi giorni prima parlavo come Azione ed ero piuttosto chiaro sul tema. Ma poi sto nel partito da mesi e mesi, probabilmente gli è sfuggito.

Ma forse vi eravate incrociati in passato.
Guardi, non solo era la prima volta che lo sentivo, ma non l’ho mai nemmeno incontrato, nemmeno, non so, in qualche evento pubblico, niente.

Incredibile. E le ha offerto qualcosa in cambio del sostegno?
No non mi ha promesso niente

Nemmeno una ricandidatura?
(Ride) Nemmeno quella. Secondo me a un certo punto ha capito che non ero la persona giusta.

Quanto è durata la telefonata?
Un paio di minuti scarsi.

E come vi siete lasciati?
È stato cortese, mi ha detto di pensarci su bene e ci siamo salutati.

Certo, se fosse vero che la riteneva ancora un 5 stelle, i presupposti per lo scouting non lasciano ben sperare.
(Angiola ride ancora) Sì, in effetti…

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli