"Mi chiamavano 'Elio' per via delle sopracciglia". Lui: "A me chiamavano Miriam"

·1 minuto per la lettura
elio (Photo: Getty/Ig)
elio (Photo: Getty/Ig)

“Al Liceo mi prendevano in giro per le sopracciglia folte. Mi dicevano che ero Elio delle Storie Tese”. Miriam Leone ha raccontato così al Corriere della sera le prese in giro subite da piccola. Chiamata in causa, la band milanese ha replicato con ironia all’ex Miss Italia.

“E cosa dovremmo dire noi, che venivamo chiamati ‘i Miriam’?”, hanno scritto in un post apparso sul loro profilo Instagram e accompagnato da uno scatto in primo piano dell’attrice.

Leone, sulle pagine del Corriere, ha raccontato che oggi è più consapevole di se stessa e presta meno peso alle critiche altrui: “Perché me la dovrei prendere se sui social mi insulta, per dire, Giuseppino88? La facilità nel criticare il prossimo sono chiacchiere da bar che valgono zero. Le cose cambiano nei giovanissimi, vedo un’accettazione importante della diversità. Ci ho messo una vita ad accettare la mia faccia”

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli